Preventivo prestito: come calcolare la rata

Indice dei contenuti

Quando parliamo di prestiti la prima cosa a cui pensiamo è sicuramente la rata. La rata è decisamente l’elemento che forse più ci interessa quando pensiamo di richiedere un prestito. Ci chiediamo quanto sarà la rata, gli interessi che andremo a pagare e molti altri elementi. Principalmente però forse ci chiediamo come fare a conoscere in anticipo la rata che andremo a pagare su un determinato prestito.

Che si tratti di un prestito ad uso personale o richiesto per altri motivi, la rata è sicuramente uno degli aspetti che per primo ci interessa e preoccupa. Ci sono dei metodi da utilizzare per calcolare in anticipo la rata che andremo a pagare? Quali sono i fattori che concorrono a formare la rata da pagare su un prestito? Scopriamolo insieme in modo che alla fine sarete perfettamente in grado di scoprire il tipo di rata che pagherete su vari tipi di prestiti ad uso personale.

Cosa sapere per calcolare la rata

Quali sono gli elementi di cui dovreste tenere conto nel calcolare la rata del vostro prestito? Potremmo riassumerli in questo modo:

Nel calcolo della rata dovreste tenere conto di vari fattori, tra cui: la somma che avete intenzione di chiedere in prestito, il valore del TAN, il valore del TAEG, il numero di rate e la frequenza di pagamento.

Tutti questi fattori concorrono a formare quella che sarà la somma della rata che andrete a pagare. La rata quindi non è altro che il pagamento periodico da effettuare in modo regolare per andare a estinguere il debito contratto nella richiesta del prestito. A formare la rata inoltre concorrono due elementi principali: una quota capitale e una quota interessi.

Le rate inoltre vengono pagate a cadenza mensile, secondo un piano ben preciso che viene concordato in precedenza in fase di richiesta del prestito stesso. E’ molto importante valutare quella che sarà la rata in virtù di quelle che sono le possibilità economiche del soggetto richiedente; in questo modo non avrete poi difficoltà nell’estinguere il debito.

IL TAEN e il TAEG

Nel calcolare quella che sarà la rata del prestito da voi richiesto, ci sono due fattori fondamentali che dovrete imparare a conoscere. Stiamo parlando del TAN e del TAEG. Si tratta di due valori che possono cambiare nel corso del tempo, ma vediamo cosa sono e perchè è importante valutarli con attenzione. Partiamo dal TAN.

Il TAN, Tasso Annuo Nominale, è il valore che rappresenta la quota degli interessi applicati dalla banca sul denaro preso in prestito.

In poche parole rappresenta quindi la somma in più, oltre a quella richiesta in prestito, che dovrete restituire come interesse alla banca o alla finanziaria con cui avrete stipulato il contratto. Che dire invece del TAEG?

Il TAEG, Tasso Annuo Effettivo Globale, è invece il valore che indica il costo complessivo di un finanziamento, incluse le spese e gli oneri da pagare. Tra queste spese sono compresi i costi dell’istruttoria, le spese di apertura, le spese di gestione e chiusura del finanziamento e le eventuali spese di assicurazione.

Non fanno parte invece delle spese incluse nel TAEG quelle relative alla stipula del contratto di prestito, gli interessi di mora ed eventuali spese legali legate al recupero del credito. Perchè questi due valori sono importanti ai fini del calcolo della rata?

Perchè sia il TAN che il TAEG concorrono in maniera diretta ad influenzare la somma della rata. A confronto il TAEG è la variabile più importante da valutare, in quanto, a parità di TAN, un prestito caratterizzato da TAEG più basso sarà decisamente più conveniente.

Fattori che influenzano la rata

Volendo quindi riassumere i fattori che vanno a formare la somma totale della rata che andrete a pagare, possiamo citare i seguenti:

  • Somma richiesta in prestito
  • Numero delle rate
  • Frequenza di pagamento
  • Durata del prestito
  • Valore del TAN
  • Valore del TAEG

Sono questi quindi i principali fattori da valutare se volete avere una stima della somma che andrete a pagare mensilmente o comunque a cadenza regolare per estinguere il debito richiesto in prestito. Ma, nello specifico, come potete calcolare la rata di un prestito?

Come calcolare la rata di un prestito

Andiamo quindi ad esaminare nel dettaglio quelli che sono i principali metodi di calcolo che potrete utilizzare per conoscere la rata del prestito. Il metodo principale resta sempre Internet. Internet è un mezzo utilissimo anche per conoscere informazioni precise sui prestiti e sul calcolo della rata. Vi basterà cercare un sito dotato di calcolatore automatico e inserire i dati richiesti. Tra questi ci sono:

  • Importo e durata del prestito
  • Tasso di interesse
  • Frequenza delle rate

Dopo aver inserito i dati dovrete solo attendere che il sito calcoli la rata. Se invece siete abituati ad utilizzare Excel, potrete utilizzarlo anche per il calcolo della rata. Inserendo nella tabella di calcolo i dati menzionati in precedenza, otterrete la somma che dovrete versare come rata.

Altro metodo ancora potrebbe essere quello di servirvi della formula algebrica per il calcolo della rata, questo ovviamente se siete bravi in matematica!

In questa formula C sta per Capitale, T per il Tasso Annuo espresso in decimali, R per il numero di Rate e A per la durata del mutuo.

Esempio di un calcolo

Facciamo però un piccolo esempio che possa aiutarvi a capire come calcolare la rata in modo pratico.

Supponiamo che vogliate chiedere un prestito di € 10.000. Il TAEG è al 12% e dovrete restituire il prestito in 5 anni pagando delle rate a cadenza mensile. Inserendo questi dati nel calcolatore automatico otterrete una rata mensile di € 222,44. Nel complesso andrete quindi a pagare interessi per una somma di € 3346,67.

Ovviamente la somma e la rata cambieranno con il variare del TAEG oppure con il diminuirsi o l’allungarsi del periodo di rimborso. Mettiamo caso che il TAEG sia invece al 11%, la rata diminuirebbe diventando di € 217,42 al mese.

Conclusioni

Come avete potuto notare dalle informazioni prese in esame in questo articolo, calcolare la rata di un prestito è davvero semplicissimo. Vi basterà avere a portata di mano tutte le informazioni e i dati menzionati nei paragrafi precedenti e utilizzare uno dei metodi presi in esame.

Articolo precedentePreventivo prestito piu conveniente
Articolo successivoBpp
Avatar
Blogger, lettrice accanita e appassionata di scrittura. Ho iniziato a scrivere negli anni del liceo e mi sono immediatamente innamorata di questo lavoro. Collaboro da anni come articolista freelance a Blog letterari e altri siti di vario genere. Scrivo di libri, film, serie tv e sopratutto di tecnologia e prodotti finanziari.