Preventivo prestiti Inps Inpdap: migliore preventivo di Dicembre 2019

Indice dei contenuti

Ottenere un prestito potrebbe rivelarsi una soluzione ideale per affrontare varie situazioni. Nel valutare le varie opzioni di prestiti a vostra disposizione, dovreste tenere conto sia di vari istituti di credito che offrono questo tipo di prodotti, sia del tipo di prestito che meglio si adatta alle vostre esigenze. Inoltre, nella valutazione dei vari elementi che concorrono alla scelta di un prestito piuttosto che di un altro, dovreste anche valutare la possibilità di affidarvi a dei tipi di prestiti particolari.

Tra questi vogliamo sicuramente menzionare i prestiti offerti da Inpdap\Inps. Questo tipologia di prestito è molto particolare e prevede caratteristiche ed elementi che lo rendono diverso e in parte più vantaggioso rispetto a dei finanziamenti classici. In questo articolo prenderemo in esame quindi i vari prestiti messi a disposizione da questi enti, inoltre risponderemo ad alcune domande che vi permetteranno di conoscere tutte le informazioni sull’argomento. Cosa sono quindi questi prestiti? Chi ha la possibilità di richiederli? Quali sono le modalità di richiesta e i documenti da presentare? E ancora, come fare a richiedere un preventivo? Iniziamo!

Prestiti Inps e Inpdap

Partiamo dal prendere in esame questi prestiti particolari, una tipologia che non tutti conoscono. L’Inpdap, cioè l’Istituto nazionale di previdenza e assistenza per i dipendenti dell’amministrazione pubblica, è un ente che si occupava di liquidazioni e di altri documenti relativi ai dipendenti pubblici. Nel 2012 questo ente è stato sostituito dall’Inps, che da quel momento in poi si occupa delle mansioni di cui prima si occupava l’ente.

L’Inps, l’istituto nazionale della previdenza sociale, si occupa quindi adesso anche delle mansioni che prima venivano espletate dall’Inpdap. Tra queste mansioni possiamo annoverare anche la concessione di prestiti a lavoratori dipendenti pubblici, a pensionati pubblici e alle loro famiglie.

I prestiti offerti dall’inps sono dei prestiti agevolati che vengono pensati appositamente per i dipendenti del settore pubblico. Si tratta quindi di una serie di finanziamenti che vengono proposti periodicamente per agevolare i dipendenti pubblici.

Questi prestiti rappresentano delle soluzioni creditizie a tasso agevolato che possono venire in aiuto dei dipendenti pubblici o dei pensionati pubblici che si trovano ad aver bisogno di una certa liquidità per affrontare determinate spese. Nei prossimi paragrafi andremo a vedere in modo dettagliato quelle che sono le modalità di richiesta di questi prestiti e le tipologia di prestiti disponibili.

Chi può richiederli

Partiamo dal capire chi può richiedere questo tipo di prestito. Abbiamo detto che i prestiti offerti dall’Inps sono dedicati a determinate categorie di persone. Tra queste ci sono:

  • Dipendenti pubblici
  • Pensionati del settore pubblico
  • In alcuni casi anche le loro famiglie

Dalle informazioni menzionate quindi capite che esclusivamente i dipendenti pubblici oppure degli ex dipendenti pubblici possono accedere a questa tipologia di prestiti. Si tratta infatti di una sorta di finanziamento che nasce proprio per favorire e agevolare questa categoria di persona nell’ottenere un prestito di piccola o media entità.

Inoltre, per accedere ai prestiti Inps, è necessario essere iscritti al Fondo di Credito. Questa è una precondizione senza la quale sarà impossibile presentare domanda. Quindi, volendo riassumere quelli che sono i requisiti indispensabili per richiedere un prestito Inps, possiamo elencarli in questo modo:

  • Essere dipendenti o ex dipendenti del settore pubblico
  • Essere iscritti al Fondo di credito
  • I dipendenti devono aver maturato almeno 4 anni di servizio
  • I pensionati devono avere almeno 4 anni di contributi versati

Una volta accertatevi di soddisfare i requisiti sopra elencati, potrete proseguire nel presentare la domanda per ottenere il vero e proprio prestito. Verdiano come fare.

Come fare richiesta

Per presentare domanda di un prestito Inps, oltre a soddisfare i requisti che abbiamo elencato nel precedente paragrafo, dovrete anche presentare dei documenti specifici. Il soggetto richiedente dovrà presentare una domanda in 4 esemplari; questa domanda va presentata all’Amministrazione di appartenenza attraverso la compilazione del moduli che vi verranno forniti dall’Inps stessa. Insieme alla domanda compilata vi potrebbero essere richiesti anche alcuni documenti, tra cui:

  • Copia del documento d’identità
  • Copia del codice fiscale
  • Documento che attesti il vostro stato di servizio presso l’Amministrazione pubblica
  • Certificato medico che attesti la sana costituzione fisica del soggetto richiedente

Dopo aver presentato la domanda, sarà poi la stessa Amministrazione di appartenenza del soggetto di completare la domanda inserendo al suo interno anche una dichiarazione che attesti il tipo di stipendio percepito dal soggetto che sta presentando domanda. A questo punto l’incartamento della domanda sarà trasmesso all’istituto di credito prescelto che lo rimanderà insieme alla proposta di prestito elaborata.

La domanda e la proposta saranno poi prese in esame dalla sede Inps territoriale che decideranno se approvarla o meno. In caso di approvazione riceverete la somma richiesta in tempi abbastanza brevi e con dei tassi agevolati.

Tipi di prestiti disponibili

In campo di prestiti Inps, dobbiamo fare una distinzione tra le varie tipologia di prestiti che vengono messi a disposizione di dipendenti ed ex dipendenti pubblici. I più diffusi sono:

  • Piccoli prestiti
  • Prestiti pluriennali
  • Mutui ipotecari edilizi
  • Prestiti dedicati ai giovani
  • Prestiti dedicati agli anziani

Avrete quindi l’opportunità di presentare domanda per varie tipologia di prestito Inps, tutto questo ovviamente in base alle vostre esigenze personali e allo scopo per cui state richiedendo quella somma. In ogni caso, indipendentemente dal tipo di prestito per il quale presenterete domanda, i vantaggio maggiore sarà quello di ottenere delle agevolazioni. Le agevolazioni possono includere tassi di interesse vantaggiosi, minori garanzie da presentare in fase di richiesta, spese ridotte e così via. Si tratta quindi di una valida soluzione da valutare in caso siate dipendenti pubblici.

Richiedere un preventivo

Come per qualsiasi altro tipo di prestiti, anche prima di presentare ufficialmente domanda per un prestito Inps, dovrete confrontare le varie possibilità a vostra disposizione. Per farlo il metodo migliore è quello di ottenere un preventivo.

Un preventivo vi permette di valutare attentamente caratteristiche ed elementi del prestito e di confrontarli in modo da scegliere quella che potrebbe rappresentare la soluzione più vantaggiosa. Il preventivo può essere richiesto sia presso un istituto di credito che online. In entrambi i casi si tratta di un’azione preventiva che vi aiuterà a scegliere il prodotto finanziario più adatto alle vostre esigenze!