Preventivo prestito immediato: calcolo e richiesta preventivi veloci online

52

Indice dei contenuti

I prestiti veloci sono una realtà possibile grazie a internet, ed ottenere un preventivo prestito immediato aiuta a orientarsi tra le molteplici proposte del mercato finanziario. Chi ha bisogno urgente di un capitale per far fronte a spese impreviste può contare oggi su tante società finanziarie che propongono prestiti in 24 ore o 48 ore: sebbene i tempi effettivi non sempre corrispondano a quelli del marketing, i finanziamenti veloci sono un realtà. Bastano effettivamente pochi giorni dopo aver presentato i documenti e le garanzie necessarie per ottenere un prestito immediato: vediamo allora come funzionano questi prodotti finanziari, e come sfruttare il web per effettuare calcolo e richiesta preventivi.

Come richiedere prestiti veloci

Innanzitutto è bene essere chiari: i cosiddetti finanziamenti veloci possono essere solo ed esclusivamente i prestiti on line. Solo la tecnologia digitale infatti permette di abbattere i tempi di attesa eliminando molte fasi intermedie dell’iter burocratico, e allo stesso tempo permette di risparmiare sui costi connessi al finanziamento. per richiedere tali finanziamenti

è necessario andare sul sito ufficiale di una finanziaria che propone questi prodotti via web, dove è possibile non solo avanzare domanda di finanziamento, ma anche richiedere un preventivo ed effettuare una simulazione della rata di ammortamento.

Preventivo prestito immediato: compilare il form

Per ottenere il preventivo di un prestito veloce bisogna compilare il form presente sulla home page o nella pagina dedicata del sito dell’ente finanziario prescelto, inserendo negli appositi campi le seguenti informazioni:

  • Nome
  • Cognome
  • E mail
  • Capitale richiesto
  • Piano di ammortamento (nr. rate mensili)

Inserendo questi dati di base (più altri eventuali a seconda dell’istituto a cui ci si rivolge) entro breve tempo verrà fornito un preventivo gratuito e senza impegno di finanziamento dove poter valutare le varie condizioni applicate.

Come analizzare un preventivo

All’interno di un preventivo di prestito sono riportati vari dati e voci di costo, talora anche con esempi di finanziamento per esplicare meglio. Gli elementi da analizzare e confrontare con altri preventivi per verificare la convenienza di una proposta finanziaria sono essenzialmente due:

  • TAN, ovvero il Tasso Annuo Nominale, il valore percentuale che indica gli interessi puri applicati sul finanziamento
  • TAEG, ovvero il Tasso Annuo Effettivo Globale, il valore percentuale che indica l’insieme complessivo delle spese correlate al finanziamento

Di questi due tassi di interesse il TAEG è il più importante ai fini della valutazione del finanziamento, poiché il suo valore comprende non solo i meri interessi sul capitale, ma anche eventuali costi di commissione, oneri fiscali ed altre spese accessorie. Ricordate: più basso è il TAEG, maggiore è la convenienza del finanziamento.

Calcolo rata

Il vantaggio dei prestiti veloci sta nella varietà degli strumenti digitali che è possibile sfruttare per conoscere meglio i costi connessi all’operazione: buona parte dei siti ufficiali delle finanziarie hanno un simulatore per il calcolo rata, laddove

basta inserire l’importo desiderato e il numero delle rate di ammortamento per conoscere in tempo reale l’importo della rata mensile di rimborso con i tassi applicati.

In questo modo un utente può avere un’idea precisa di quanto andrà a pagare ogni mese per rimborsare il prestito e quale sarà il costo complessivo finale.

Uno strumento alternativo: il comparatore prestiti

Per coloro che sono a digiuno in materia finanziaria, e non conoscono bene nemmeno le più importanti società finanziarie del settore, esiste un comodo strumento alternativo per sapere quali sono le offerte più allettanti del momento. Parliamo dei

comparatori on line, portali web dedicati che mettono subito a confronto le principali offerte di qualsiasi prodotto finanziario, in modo da poter già fare una cernita e valutare la convenienza sulla scorta delle voci di costo riportate.

Come chiedere un prestito veloce on line

L’iter istruttorio per un prestito immediato non è dissimile a qualsiasi altro finanziamento, ma innanzitutto dobbiamo distinguere tra due modalità di base leggermente divergenti fra gli enti finanziari che li propongono, ovvero:

  • Prestiti on line dove l’intero iter si svolge via web, dalla consegna dei documenti fino alla stipulazione mediante firma digitale
  • Prestiti on line che hanno filiali fisiche e prevedono per alcuni passaggi la necessità di venire in agenzia

I primi sono più veloci ed economici, quindi maggiormente convenienti, ma sono ancora meno diffusi, poiché buona parte dei richiedenti italiani è ancora un po’ restia a svolgere tutte le operazioni in Rete, oppure non è tecnologicamente preparata. Per questo motivo vi è anche tale forma “ibrida” che risulta in ogni caso anch’essa piuttosto veloce, anche se per alcuni passaggi come la consegna documenti o la sottoscrizione del contratto richiede la presenza fisica in agenzia del richiedente.

I documenti da presentare

La documentazione richiesta per un prestito immediato prevede di base i seguenti certificati in formato cartaceo oppure scannerizzati digitalmente:

  • Copia del documento di identità
  • Codice fiscale o tessera sanitaria
  • Documento di reddito (buste paga, dichiarazione redditi, cedolino pensione)

I requisiti di accesso

L’iter veloce non significa che si allentano le garanzie ritenute sufficienti per l’ottenimento di un finanziamento, pertanto i requisiti di accesso per un prestito immediato non cambiano, e prevedono pertanto:

  • Sostenibilità dell’ammortamento, data da un reddito fisso e dimostrabile
  • Affidabilità creditizia derivante dallo storico finanziario
  • Età del richiedente, che mediamente è compresa tra i 18 e i 75 anni

Il rimborso di un prestito on line

Abbiamo visto come per un prestito immediato, dal preventivo all’ottenimento del capitale, vi sia una prevalenza se non addirittura l’esclusività degli strumenti di tecnologia digitale. Anche il rimborso non fa eccezione, e pur prevedendo alcuni la possibilità di restituire il debito tramite i classici bollettini postali,

si tende a preferire l’addebito su conto corrente, il cosiddetto Rid bancario, oppure in caso di cessione del quinto on line il metodo di ammortamento è dato dalla trattenuta diretta in busta paga o sull’assegno previdenziale.

Caratteristiche del prestito immediato

Abbiamo invero diverse forme di prestito immediato: qui di seguito ve ne indichiamo alcuni, al netto delle scelte di marketing che coinvolgono i nomi dei prodotti, di base abbiamo certe costanti in fatto di caratteristiche peculiari.

  • Prestiti veloci 24 ore: prestiti immediati con poco importo e un iter molto snello, anche se spesso ci vuole un po’ più di 1 giorno solo
  • Prestiti veloci 48 ore: simili ai precedenti, ma le 48 ore sono in questo caso più realistiche ed effettive
  • Piccolo prestito: un finanziamento che in genere non supera i 5 mila euro di capitale erogabile, con piani di ammortamento più brevi
  • Prestito on line: uguale al prestito classico ma solo più veloce e meno costoso, con piani di ammortamento da 12 a 120 mesi, e importi che possono arrivare fino a 50 mila euro o in alcuni casi 75 mila euro, a seconda della finanziaria
  • Cessione del quinto: riservata a lavoratori dipendenti e pensionati, ha un iter leggermente più lungo della media dei prestiti on line, la rata viene pagata direttamente dal datore di lavoro o ente pensionistico tramite trattenuta e non può superare il 20 per cento del reddito totale
  • Consolidamento debiti: opportunità di riunire tutti i finanziamenti in corso in un’unica rata più bassa e in alcuni casi ottenere anche liquidità aggiuntiva
  • Prestiti dedicati: per giovani, coppie, studenti, casalinghe, imprenditori ecc., opportunità di minicredito o microcredito on line
  • Prestiti flessibili: prestiti personali con numerose opzioni aggiuntive, come cambio rata, salto rata, modifica ammortamento, ecc.

I prestiti on line sono sicuri?

Lo scetticismo di molti utenti che sono dubbiosi circa la richiesta di prestiti veloci on line è data dalla questione sicurezza, dal pericolo che possano essere trafugati soldi e dati sensibili tramite attività note come phishing. Le società finanziarie che operano sul web

offrono strumenti come chiavi di accesso personalizzate, connessioni criptate e firma digitale che offrono ampie garanzie di sicurezza per ogni tipo di transazione e procedimento burocratico.

Prestiti tra privati via web

Tra le opportunità offerte oggi dalla Rete vi sono anche i prestiti tra privati mediante apposite piattaforme web che permettono alla domanda e all’offerta di incontrarsi virtualmente. Il fenomeno cosiddetto social lending prevede

un’erogazione del denaro entro poche ore e una maggiore convenienza dal punto di vista dei costi rispetto a molti istituti di credito tradizionali. Le piattaforme web sono autorizzate ad operare dalla Banca d’Italia, e i richiedenti devono comunque sottostare a un rating, un punteggio che indica affidabilità e solidità economica per il livello di rischio, necessario per avere il via libera al finanziamento.

Più alto è il punteggio, maggiori saranno le probabilità di ottenere il finanziamento, il cui capitale viene suddiviso tra più prestatori per diminuire appunto le possibilità di rischio insolvenza.

Conclusioni

Le opportunità di prestiti immediati on line sono davvero molteplici, e chi ha buona dimestichezza con la tecnologia può facilmente trovare il modo di ottenere preventivi, calcolare un’eventuale rata di ammortamento, confrontare più proposte, sempre attraverso l’ausilio di strumenti digitali. I prestiti on line sono veloci, sicuri e molto più convenienti di quelli proposte dalle banche più tradizionali, ottenendo un risparmio significativo sui tassi di interesse e le spese di commissioni varie correlate. Chi ha una situazione finanziaria e lavorativa precaria ha certamente più difficoltà di accesso al credito, ma non mancano comunque occasioni valide da poter sfruttare, come ad esempio i piccoli prestiti.