Preventivo prestiti da 70.000 euro: migliori offerte, migliori preventivi subito

44

Qual è il miglior preventivo prestiti da 70.000 euro? Rispondere a questa domanda è meno complicato di quanto si possa pensare a un primo sguardo. Infatti grazie agli strumenti di comunicazione digitale a nostra disposizione è possibile valutare le migliori offerte del momento in tempo reale, confrontando i tassi di interesse. Grazie a un buon livello di reddito è possibile trasformare il preventivo di prestito da 70.000 euro in realtà, consegnando i documenti necessari ai fini della valutazione e attendendo il termine dell’istruttoria: bastano pochi giorni per vedersi erogato il capitale sotto forma di bonifico bancario oppure assegno circolare.

Come valutare la convenienza di un prestito

Prima di sottoscrivere un contratto di finanziamento è necessario invero saper valutare la convenienza dell’offerta, ovvero: quanto mi costa un prestito da 70.000 euro? Nel rimborso bisogna tenere presente non solo gli interessi sul capitale, ma anche le varie spese di commissioni, oneri fiscali, ecc. che a volte vengono azzerati ma spesso conteggiati a carico del cliente. Osservando un preventivo prestito 70.000 euro, i due valori percentuali che devono attirare la nostra attenzione sono:

  • TAN: indica il Tasso Annuo Nominale, ovvero l’insieme degli interessi che andremo a pagare sul capitale erogato
  • TAEG: indica il Tasso Annuo Effettivo Globale, tutte le spese correlate al finanziamento oltre agli interessi stessi

Se i due valori qui sopra indicati sono contenuti, allora l’offerta di prestito è decisamente vantaggiosa: in particolare il TAEG rappresenta il tasso di interesse più importante ai fini della valutazione della proposta, poiché mette insieme tutto ciò che risulterà essere a carico del beneficiario in termini di spese.

La cessione del quinto per dipendenti e pensionati

Tra le forme di prestito personale messe a disposizione della clientela, ve ne è una tipologia particolarmente vantaggiosa, riservata ai soli lavoratori dipendenti oltre che ai pensionati, ed è la cessione del quinto. Oltre che avere tassi di interesse molto allettanti, questo prestito

è molto comodo poiché la rata mensile di ammortamento a tasso fisso viene trattenuta direttamente in busta paga senza dunque timori di dimenticanze o mancati recapiti di bollettini postali. La cessione del quinto consente di ottenere importi anche molto elevati, può essere erogato anche con altri finanziamenti in corso ed anche a coloro che generalmente hanno difficoltà di accesso al credito a causa di disguidi finanziari passati.

Per chi è alla ricerca di un preventivo prestito da 70.000 euro consigliamo di valutare seriamente la cessione del quinto, avendone ovviamente i requisiti richiesti.