Preventivo prestiti da 5000 euro: migliori offerte, migliori preventivi subito

147

Trattandosi di un importo non particolarmente elevato, un preventivo prestiti da 5000 euro può essere richiesto senza difficoltà anche da categorie di soggetti con difficoltà finanziarie pregresse, avendo concrete chance di ottenerlo. Se infatti un garante spesso è inevitabile per somme di denaro più elevate, i questo caso parliamo di un piccolo prestito che viene erogato in diverse soluzioni a seconda anche del tipo di istituto a cui ci si rivolge. Un preventivo prestiti da 5000 euro è in ogni caso il primo passo da compiere prima di arrivare alla stipulazione del contratto vero e proprio, perché bisogna innanzitutto valutare la convenienza dell’offerta sul mercato, che si abbia avuto o meno disguidi finanziari nel recente passato.

Fare una simulazione di prestito

Prima ancora di un preventivo prestito da 5000 euro, può essere utile effettuare una simulazione del finanziamento: molti istituti di credito e società finanziarie

consentono di effettuare attraverso i loro sito ufficiale tale simulazione, inserendo negli appositi campi vuoti l’importo desiderato e la durata del finanziamento, arrivando così a conoscere con esattezza i tassi di interesse che verrebbero applicati.

Se si ritiene convincente il risultato di tale simulazione, è bene effettuare la richiesta di preventivo, che viene inviato entro poco tempo presso il proprio account di posta elettronica.

Confrontare i vari preventivi

Il consiglio degli esperti in questo caso sarebbe di richiedere più preventivo prestiti da 5000 euro e poi confrontare le varie voci per stabilire quale possa essere la proposta più allettante a seconda delle disponibilità economiche a propria disposizione. In particolare

sono i due valori espressi in percentuale del TAN e del TAEG le voci più importanti da valutare, poiché offrono una stima della spesa che bisognerà sostenere durante il periodo di rimborso del finanziamento.

Bisogna valutare con molta attenzione queste due voci: spesso le offerte che si presentano con un Tasso Annuo Nominale molto basso nascondono l’insidia di un Tasso Annuo Effettivo Globale più alto, per cui a fine rimborso si è speso molto di più di quanto si aveva pensato. Confrontando il TAEG dei vari preventivi è possibile riconoscere il finanziamento con il tasso di interesse più vantaggioso e conveniente nella sua globalità, in modo da risparmiare denaro.

Cosa comprende il TAEG?

Il TAEG è più decisivo del TAN ai fini valutativi poiché in questo valore percentuale sono comprese tutte le voci di spesa correlate a un finanziamento. Esse in genere comprendono:

  • Spese di istruttoria
  • Spese di apertura pratica
  • Spese incasso rata
  • Spese assicurative obbligatorie
  • Oneri fiscali come imposte di bollo