Preventivo prestiti a Taranto: migliori offerte, migliori preventivi subito

50

In città e provincia vi sono diverse banche e finanziarie a cui richiedere liquidità: un preventivo prestiti a Taranto è il primo passo per ottenere il capitale necessario alle migliori condizioni. In questo capoluogo pugliese noto alle cronache soprattutto per la presenza dell’industria siderurgica Ilva, vi è una rete capillare di enti di credito che garantisce un flusso di prestiti e finanziamenti di vario tipo. Grazie agli strumenti di comunicazione digitale oggi è possibile richiedere un preventivo prestiti a Taranto in pochi minuti, anche sotto forma di mini finanziamento, più veloce e facilmente erogabile anche per chi ha avuto qualche disguido finanziario precedente oppure non ha un reddito sufficientemente elevato.

Prestito personale o cessione del quinto?

Chi ha la fortuna di avere un contratto di lavoro dipendente a tempo indeterminato può richiedere, esattamente come i pensionati, la cessione del quinto, una forma di prestito personale particolarmente vantaggiosa, in cui

la rata mensile di ammortamento viene trattenuta direttamente in busta paga, fino a un importo massimo pari al 20 per cento del totale, appunto un quinto, da cui il nome, e la durata del rimborso può essere estesa fino a 120 mesi.

La cessione del quinto è molto comoda perché non vi sono bollettini da usare, ma anche perché non vi sono giustificativi di spesa né ulteriori garanzie richieste per la sua erogazione, giacché basta il contratto di lavoro. Inoltre può essere erogato anche con altri finanziamenti in corso, e in presenza di protesti o segnalazioni come cattivi pagatori.

Finanziamenti con contratto a tempo determinato

Se fino a poco tempo fa chi aveva un contratto a tempo determinato rischiava di vedersi respinta una domanda di finanziamento, oggi vi sono maggiori spiragli per ottenere un capitale, magari non troppo elevato, sotto forma di prestito personale o cessione del quinto. Quando richiedete un preventivo prestiti a Taranto, tenete pertanto presente che

è possibile ottenere un finanziamento, la cui durata dell’ammortamento è però correlata alla scadenza naturale del contratto stesso. Se, per fare un esempio, al momento della richiesta il contratto di lavoro è valido per 36 mesi ancora, non si potrà richiedere un finanziamento con un rimborso superiore a tale durata, ma solo con durata pari o inferiore.

Una volta trovata la società finanziaria ideale per le nostre necessità e adatta alle nostre condizioni economiche, bisogna consegnare carta di identità, codice fiscale e documenti di reddito richiesti per avviare l’iter istruttorio.