Preventivo prestiti a Vibo Valentia: migliori offerte, migliori preventivi subito

343

Come ottenere un preventivo prestiti a Vibo Valentia? In questa città calabrese si trovano sia filiali delle società leader del mercato del credito, che agenzie di carattere locale. In entrambi i casi è possibile consultare offerte di prestito personale molto vantaggiose: la concorrenza è oggi talmente elevata che vi è una gara ad accaparrarsi il singolo cliente, offrendo tassi di interesse sempre più convenienti. Non solo: molto spesso gli istituti propongono un azzeramento di diverse spese accessorie, che un tempo erano a carico esclusivo del cliente, ed è possibile personalizzare al massimo grado di comfort il piano di ammortamento. L’importante è rispettare i requisiti essenziali di accesso al credito.

Requisiti di accesso

Il prestito personale è accessibile a lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi, pensionati, senza particolari distinzioni, a patto che vi sia il rispetto delle credenziali necessarie ai fini dell’ottenimento, ovvero:

  • Sostenibilità economica, per cui vi è un reddito certo e dimostrabile in grado di rimborsare il capitale più gli interessi
  • Affidabilità finanziaria, pertanto il nominativo del richiedente già compare negli archivi bancari, avendo saldato altri finanziamenti precedenti senza segnalazioni di ritardi o mancati pagamenti

Rispettando questi due requisiti è possibile ottenere un prestito personale a Vibo Valentia entro pochi giorni.

Consegna documenti

Dopo aver fatto un confronto preventivi tra 4 o 5 finanziarie, e aver trovato la proposta idonea, si consiglia di recarsi presso la sede avendo già con sé i documenti da consegnare per avviare la fase istruttoria:

  • Documenti personali (carta identità, codice fiscale, passaporto per extracomunitari)
  • Documenti di reddito (buste paga, modello Unico o 730, cedolino pensione, una bolletta intestata)

Senza riscontrare difficoltà nei requisiti sopra indicati, è possibile anche vedersi erogato un prestito a Vibo Valentia in 48 ore sul proprio conto corrente oppure sotto forma di assegno vidimato.

In assenza di requisiti: prestito con garante

Il rispetto dei requisiti di accesso può apparire scontato, ma invero vi sono tanti richiedenti che hanno un reddito insufficiente per ottenere la cifra necessaria, senza contare chi è disoccupato. Oppure possono esserci stati dei disguidi passati, pertanto si è finiti nel novero dei cattivi pagatori. In questi casi la soluzione è chiedere un prestito con garante,

per cui vi è una figura terza che funge da coobbligato, il più delle volte un parente stretto del richiedente, che be fa le veci in caso di ritardo nel saldo delle rate mensili di rimborso. Non tutti possono fare i garanti, poiché tale figura dovrà dimostrare di avere i requisti di accesso al posto del titolare principale del finanziamento.